Real Forio, altro punto con il Casoria

Cardito. Dopo l’esordio vincente con il Mondragone, il Real Forio mette in fila un altro risultato positivo, dopo lo 0-0 ottenuto contro il Casoria. Al 5’ la prima occasione è per il Casoria, con Gioielli che da calcio piazzato impegna D’Errico. Al minuto 8 l’episodio che può decidere il match con una punizione laterale per il Casoria che vede poi il pallone battere contro il gomito di Salatiello, in barriera: per l’arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto si porta il numero 8 Foti, che prende la rincorsa e calcia con violenza, ma la sfera centra in pieno la traversa alle spalle di D’Errico e rimbalza sulla linea; ne viene fuori una ripartenza micidiale con Cantelli che porta palla in avanti, la cede a Longo che vede poi Filosa tutto solo a destra, con il numero 7 del Real Forio che si accentra e conclude, ma il suo tiro è respinto da Maiellaro. Al 18’ colpo di testa di Foti sugli sviluppi di una punizione laterale: para D’Errico senza scomporsi. Al 20’ insiste il Casoria con un cross dalla fascia sinistra indirizzato verso Incoronato al centro dell’area, ma D’Errico respinge, mandano involontariamente al tiro Yaya, ben appostato nei pressi della lunetta con il pallone che finisce a lato. Al 36’ ci sarebbero gli estremi per un calcio di rigore in favore degli isolani, con Peppe Sannino che accusa un colpo all’interno dell’area di rigore del Casoria. Al 40’ altra conclusione da fuori del Casoria, con Carlo Gioielli, che però è largo. Si tratta dell’ultimo brivido del primo tempo, nel quale il punteggio proprio non si sblocca. Nella ripresa si riparte con gli stessi undici e nemmeno il plot della partita sembra essere troppo differente. Al 5’ del secondo tempo il Real Forio può usufruire della battuta di un corner, ma ne viene fuori un contropiede rischiosissimo con Gioielli che semina il panico sulla destra del fronte d’attacco del Casoria ottenendo solo un corner dall’altra parte. Sulla battuta, colpo di testa di Petrarca, ma D’Errico para. Al minuto 8 esce dal campo bomber Incoronato, reduce non certo dalla sua miglior partita, per l’ex Aenaria Lacco Ameno Lepre. Al 18’ altra occasione per il Casoria con un cross dalla destra per la testa di Cafaro, che però finisce fuori. Il Casoria insiste e Isidoro Di Meglio si rende conto di dover cambiare qualcosa, richiamando in panchina uno stanco Longo per fare spazio a Marano. Poco dopo Cantelli finisce a terra dopo uno scontro di gioco con un avversario e finisce per battere la testa a terra. L’impressione è che il giocatore perda i sensi, ma in realtà accusa soltanto momentaneamente il colpo e dopo poco torna a giocare. Il Real Forio prova a spingere, sempre senza scoprirsi troppo, ma al 25’ rischia tantissimo sul tiro da fuori area di Siciliano, disinnescato da D’Errico con un intervento da par suo. Ne viene fuori un corner, dai cui sviluppi parte un contropiede proprio con Daniele Cantelli che non trova avversari a contrastarlo e arriva con un coast to coast fin dentro l’area avversaria, ma conclude debolmente. Al 28’ il piccolo attaccante del Real Forio non ce la fa e chiede il cambio, con Varrella che ne prende il posto. Il gioco riprende e Gioielli ci prova ancora, ma il suo tentativo non mette paura al portiere degli isolani. Il pressing finale del Casoria è più caotico che efficace ed Isidoro Di Meglio manda nuovamente in campo Mangiapia in pieno recupero per difendere sugli ultimi palloni alti. Dopo i 3’ di recupero, l’incontro si chiude sullo 0-0.

Casoria Calcio 0
Real Forio 0
Casoria: Maiellaro, Credentino, Spoleto (42’st D’Onofrio), Yaya (18’st Siciliano), Petrarca, Diana, Cafaro (21’st Valoroso), Foti, Incoronato (8’st Lepre), Gioielli, Di Fusco. In panchina Esposito, Barra, Di Micco, Ioffredo, Belmonte. Allenatore Ciro Amorosetti.
Real Forio: D’Errico, Trofa, Salatiello, Piccirillo, Capuano, Iacono, Filosa, Sannino (47’st Mangiapia), Longo (20’st Marano), Savio, Cantelli (28’st Varrella). In panchina Arcamone R., Verde A., Verde F., Nicolella, Calise. Allenatore Isidoro Di Meglio.
Arbitro: Antonio Pio Pascuccio della sezione di Ariano Irpino; assistenti Cafisi e Trotta della sezione di Nocera Inferiore.
Note: ammoniti Yaya (C), Cafaro (C), Cantelli (RF), Di Fusco (C); gara giocata a porte chiuse; nella ripresa, a causa di un malore accusato dal primo assistente dell’arbitro, entrambi i collaboratori del direttore di gara sono stati sostituiti da due dirigenti, uno per società, come da regolamento.