Vito Manna: Tutti al “S. Calise”!

Continua la marcia di avvicinamento del Real Forio al big match di domenica mattina contro il Monte di Procida, per la 29ma giornata di campionato, l’ultima da disputare al “S. Calise”. I biancoverdi si sono allenati al gran completo, ad eccezione di qualche assenza giustificata per motivi scolastici da parte di qualche giovanissimo. Tutti arruolabili, dunque, per una partita la cui importanza non ha certamente bisogno di essere ulteriormente amplificata per chi segue le sorti della squadra foriana, attualmente al quintultimo posto in classifica. La posizione occupata dalla formazione di Franco Impagliazzo, al momento darebbe la possibilità di affrontare un playout in casa, con due risultati su tre, contro una squadra che al momento sarebbe la Mariglianese. Per avere però l’ufficialità di questo quintultimo posto c’è voluta la gara di recupero della 27ma giornata tra Sessana e Casoria, che si è chiusa con il risultato di 1-1. Ora però è tempo di pensare al futuro, ovvero alla gara che vedrà il Real Forio affrontare il Monte di Procida, domenica prossima, 15 aprile, alle ore 11.00 al “S. Calise”. La squadra di Mazziotti si può definire senza timore di smentita la sorpresa in positivo di questo campionato, rimasta poi fuori dalla lotta playoff solo per via del distacco abissale nei confronti delle altre formazioni di testa. Il DS del Real Forio Vito Manna dice di rispettare i prossimi avversari della sua squadra, anche se pone l’accento sul fatto che i biancoverdi abbiano bisogno dei tre punti come il pane: «Nel mese di dicembre il Monte di Procida sembrava una di quelle squadre che avrebbero lottato fino alla fine per la salvezza, invece hanno fatto un grandissimo girone di ritorno riuscendo a tirarsi assolutamente fuori dalla zona rossa, arrivando addirittura al quinto posto. Hanno fatto un grande campionato, sono un’ottima squadra e un avversario complicato da affrontare. Noi però dobbiamo continuare sulla falsariga delle ultime partite. Siamo in un trend positivo e dobbiamo arrivare fino alla fine facendo il massimo dei punti. Sarà l’ultima partita della regular season, prima degli eventuali playout, per cui dovremo ottenere il massimo». Al fine di cercare di creare l’ambiente più adatto a quella che sarebbe comunque una grande impresa, la società biancoverde ha deciso di metter in piedi una importante iniziativa per la cittadinanza foriana, ovvero aprire a tutti le porte del “S. Calise”: «Proprio per il fatto che si tratta dell’ultima in casa e perché vogliamo continuare a sperare in un eventuale playout al “S. Calise”, cosa che a novembre e dicembre sembrava una chimera, visto che ai primi di novembre avevamo un solo punto in classifica ed eravamo ultimi, abbiamo pensato a questa iniziativa. Abbiamo fatto, con le nostre difficoltà, una scalata che ci ha portato al quintultimo posto, per cui vorremo chiudere in bellezza e cercare di avere, con il favore dei risultati degli altri campi, la matematica certezza di disputare un playout in casa. Chiediamo per questo il supporto della città, dei tifosi. La società ha deciso di aprire le porte e di far entrare gli spettatori gratuitamente, per regalare alla squadra quel calore che Forio sa dare. Si tratta di una iniziativa per cercare di raggiungere questo risultato».