Real Forio, crollo a Torre Annunziata

TORRE ANNUNZIATA – Trasferta amara per i biancoverdi di Franco Impagliazzo, che tornano da Torre Annunziata con un passivo davvero pesante e severo, un 6-1 che lascia davvero poco spazio alle interpretazioni. Franco Impagliazzo ha optato per il 4-4-2, con Chiaiese e Rubino che hanno provato a fare reparto in avanti, ma il primo guizzo è di marca savoiarda e arriva già al 6′: è Di Paola a partire sulla sinistra e a cercare l’inserimento di Caso Naturale, che preferisce il suggerimento per Esposito che viene anticipato di un soffio in calcio d’angolo. Sulla battuta seguente, Mennella deve mandare il pallone alto sopra la traversa sulla conclusione pericolosa di Caso Naturale. La risposta del Forio arriva pure, ma si limita in questa fase al tiro da lontano di Gabriele Sirabella, che si perde a lato. Non è una grande sorpresa il fatto che gli isolani badino di più a coprirsi che a proporre gioco, avendo preparato una partita sulle ripartenze. Al 14′ è però il Savoia a passare in vantaggio grazie a Caso Naturale, bravo a sfruttare al meglio un’uscita non impeccabile di Luigi Mennella sorprendendolo sul secondo palo. Appena dopo c’è un’occasione per il Real Forio con Castagna, che però non riesce ad impensierire il portiere locale. Poco prima della mezz’ora c’è un’occasione per parte, con Esposito e Trofa, con il primo che arriva in area per poi calciare altissimo e con il vicecapitano foriano che invece mette paura al “Giraud” scheggiando la traversa con una sassata da lontano. La gara pare aver trovato un suo equilibrio, che resiste però ben poco, visto che al 39′ ci pensa l’ex Ischia Isolaverde, Crescenzo Liccardo, a trovare il raddoppio direttamente da calcio di punizione, una delle specialità del centrocampista. I foriani cercano di trovare un gol prima della fine del primo tempo, in modo da riaccendere la fiammella della speranza, prima con Castagna, poi ancora con Davide Trofa, ma la mira non è delle migliori, con la prima frazione che va in archivio sul punteggio di 2-0 per il Savoia. Nella ripresa non serve molto ai bianchi di Fabiano per prendere definitivamente il largo con Gennaro Esposito, che al 10′ riceve palla, la controlla bene in area di rigore e supera Mennella dopo un dribbling acrobatico; al 16′ è ancora Esposito a trovare la vita della rete portando il punteggio sul 4-0 capitalizzando al meglio un calcio d’angolo del solito Liccardo. La gara è ormai in pieno controllo del Savoia e la bordata al 35′ di Nicola Conte, che trova la rete per il Real Forio, serve soltanto per le statistiche, oltre che a ricevere gli applausi dell’impianto di Torre Annunziata che mostra di apprezzare le abilità balistiche del giocatore isolano. A rendere vano il gol dei biancoverdi ci pensa De Rosa, che al 39′ fa 5-1, poco prima che Caso Naturale possa mettere il punto definitivo sul risultato del “Giraud” sul 6-1, trovando quella che è stata la sua ventiduesima segnatura in campionato, che diventa però la trentunesima se si considera l’intera stagione. Al 90′ il triplice fischio finale permette ai locali di festeggiare, mentre per il Real Forio arriva un’altra sconfitta che rende il derby di domenica prossima decisivo per la salvezza.

SAVOIA 1908 6
REAL FORIO 1
SAVOIA 1908: D’Aquino, Sardo, F. Del Prete, De Rosa, Riccio, Allocca (24’st Liguori), S. Del Prete (27’st Pappagoda), Liccardo (16’st Liccardo), Esposito (16’st Fava Passaro), Di Paola (14’st Arenella), Caso Naturale. All. FRANCO FABIANO.
REAL FORIO: Mennella, N. Calise, Sirabella (34’st Fiorentino), Conte, G. Calise, Piccirillo (23’st Sannino), Castagna, Trofa, Rubino, Chiaiese (23’st Vitagliano), Aiello. All. FRANCO IMPAGLIAZZO
ARBITRO: Antonio Pio Pascuccio di Ariano Irpino; assistenti De Capua di Nola e Dell’Isola di Sapri.
MARCATORI: 14’pt e 43’st Caso Naturale (S), 39’pt Liccardo (S), 10’st e 16’st Esposito (S), 35’st Conte (R), 38’st De Rosa (S).
NOTE. Spettatori: 400 circa. Ammoniti: Liccardo (S); Conte (R). Recupero: 1’pt, 3’st.